Primo piano 

La nascita della sartoria si può collocare nel Medioevo tra il XII e XV secolo, quando nasce la moda, fenomeno capace di produrre effetti economici e sociali.

Il “Sartore” o “Sartora” prendeva le misure ai clienti, tagliava e cuciva. I primi aghi erano di legno o addirittura fatti con ossa, l’unità di misura era il palmo della mano o “spanna”, la quale si riportava su uno spago che veniva annodato in corrispondenza della misura presa. I ditali erano fatti in pietra, bronzo o ferro. Si tagliava con le cesoie; le prime forbici compaiono nel 1700. Con il passare dei secoli la sartoria divenne un luogo sempre più raffinato e accessoriato (ferri da stiro, macchine da cucire, metri da sarto…). Lo sviluppo di questa professione ebbe il suo picco in Italia nell’immediato dopo guerra, evolvendo progressivamente dalla produzione artigianale a quella industriale (pret-à-porter).

Consulta il planning
per organizzare la tua visita al MUAM

Contatti

Museo Arti e Mestieri
Palazzo Beni
Gubbio - Via Cavour - Vedi Mappa

Gestore del Museo:
Land snc
via Appennino n.7
06024 - Gubbio (PG)
P.iva e C.F. 03616670547
info@muam.it
+39 393 0574248
+39 338 4584990

Orari di apertura

Dopo l'apertura natalizia, il MUAM osserva un periodo di chiusura al fine di allestire la nuova mostra temporanea e per effettuare alcuni piccoli lavori di manutenzione ordinaria.
La riapertura al pubblico è prevista per il mese di aprile.
A breve verrà pubblicato il calendario aperture per l'anno 2022.

Per i gruppi organizzati e le uscite didattiche sarà possibile organizzare la visita al Museo, oltre ai giorni di apertura al pubblico sopra riportati, anche durante la settimana. E' necessario prenotare la visita chiamando il numero 338 4584990 oppure inoltrando una mail ad info@muam.it.

2021 - Università delle Arti e dei Mestieri - via Cavour 7 - 06024 Gubbio (PG) - Codice Fiscale: 92017440543