Primo piano 

Le camere non possedevano oggetti superflui ma solo utensili indispensabili e pochissimi mobili. Uno dei beni fondamentali della famiglia, spesso portato in dote dalla sposa, era rappresentato dal letto. Questo, che di solito veniva acquistato dal falegname del villaggio, era formato da una struttura portante in legno, la ‘lettiera’, con sopra un ‘saccone’ di canapa ripieno di paglia e una o più ‘materasse’ di lana dove, nei casi migliori, veniva steso anche un materasso di piume, chiamato ‘coltrice’; il tutto completato da lenzuola di lino o canapa, coperte di lana e il coltrone imbottito di bambagia. In camera veniva utilizzato inoltre il cosiddetto ‘prete’, che serviva per riscaldare il letto prima di coricarsi. All’interno del supporto di legno veniva infatti appeso uno scaldino o pretina in terracotta o di altro materiale, ripieno di brace. La presenza dell’armadio era molto rara nelle case dei contadini, che usavano invece riporre la loro biancheria e le loro vesti in cassoni o cassapanche di legno. Solo le famiglie benestanti possedevano arredamento da camera per il bambino, come ad esempio la culla, la carrozzina, il girello, il triciclo e un antenato del moderno box. Spesso trovava collocazione nella camera anche il trabiccolo, usato per asciugare la biancheria.

Consulta il planning
per organizzare la tua visita al MUAM

Contatti

Museo Arti e Mestieri
Palazzo Beni
Gubbio - Via Cavour - Vedi Mappa

Gestore del Museo:
Land snc
via Appennino n.7
06024 - Gubbio (PG)
P.iva e C.F. 03616670547
info@muam.it
+39 393 0574248
+39 338 4584990

Orari di apertura

Dopo l'apertura natalizia, il MUAM osserva un periodo di chiusura al fine di allestire la nuova mostra temporanea e per effettuare alcuni piccoli lavori di manutenzione ordinaria.
La riapertura al pubblico è prevista per il mese di aprile.
A breve verrà pubblicato il calendario aperture per l'anno 2022.

Per i gruppi organizzati e le uscite didattiche sarà possibile organizzare la visita al Museo, oltre ai giorni di apertura al pubblico sopra riportati, anche durante la settimana. E' necessario prenotare la visita chiamando il numero 338 4584990 oppure inoltrando una mail ad info@muam.it.

2021 - Università delle Arti e dei Mestieri - via Cavour 7 - 06024 Gubbio (PG) - Codice Fiscale: 92017440543